Risultati della ricerca

Processo d’acquisto

Fase 1 – Proposta d’acquisto

Una volta individuato e scelto l’immobile da acquistare, l’agenzia procede alla trattativa tra le parti chiedendo all’Acquirente di firmare una proposta di acquisto di immobile. La proposta contiene la descrizione della proprietà, i dettagli fiscali ed urbanistici, le condizioni di pagamento e la scadenza per l’atto finale. Firmando tale proposta l’Acquirente si impegna ad acquistare l’immobile al prezzo pattuito e versa all’agente immobiliare una somma di denaro a titolo di deposito fiduciario. Qualora il Venditore non accetti la proposta entro il termine fissato, il deposito sarà restituito mentre in caso di accettazione gli verrà immediatamente inoltrata la somma depositata presso l’Agente Immobiliare.

Fase 2 – Contratto preliminare

La stipula del contratto preliminare è la fase più importante del processo di compravendita. Si tratta di una scrittura privata giuridicamente vincolante in cui le parti si impegnano a stipulare l’Atto di Compravendita. Nel preliminare viene inserita tutta la documentazione tecnica riguardante l’immobile, i dati dell’Acquirente e del Venditore, il prezzo e le modalità di pagamento. Il contratto preliminare viene poi sottoscritto dalle parti e l’Acquirente versa un acconto a titolo di caparra confirmatoria di solito pari al 20% del prezzo di acquisto. L’Agente Immobiliare provvederà a registrare il contratto presso l’Agenzia delle Entrate entro un mese dalla stipula, le spese di registrazione del contratto preliminare sono a carico dell’Acquirente. Qualora la parte Acquirente intenda recedere dal contratto preliminare perderà l’intera caparra. Nel caso in cui a recedere sia la parte Venditrice, essa dovrà corrispondere all’Acquirente il doppio della caparra versata.

Fase 3 – Atto Notarile

L’atto di compravendita viene stipulato da un notaio scelto dalla parte acquirente. Il notaio garantirà che la proprietà sia libera da vincoli ipotecari e catastali. Alla firma dell’atto verrà trasferita la proprietà e il possesso all’Acquirente il quale provvederà al pagamento del saldo tramite assegni bancari circolari o bonifico bancario. Sono inoltre a carico dell’Acquirente le spese notarili e le imposte d’acquisto, che possono variare a seconda che l’immobile sia intestato a persona fisica o società oppure che si acquisti come prima o seconda casa.

 

 

  • Ricerca Avanzata